Il primo punto sulla mappa di gambericoltura DINAQUA in Italia

Il primo punto sulla mappa di gambericoltura DINAQUA in Italia

Poco più di 160 anni dopo dell’incontro a Teano il quale, secondo Enciclopedia Treccani, rimase uno degli episodi di maggior valore simbolico della tradizione risorgimentale, la settimana scorsa la squadra DINAQUA guidata dal Prof. Dott. Roberto Rabiti, il project manager del progetto di gambericoltura e di allevamento di crostacei, è stata chiamata dal giovane imprenditore locale per svolgere il sopralluogo nella regione, dando il via alla costruzione della rete europea di allevamenti.

Dopo aver giudicato positivamente l’idoneità del terreno e aver acquisito i dati necessari per l’inizio di progettazione, si sono svolti gli incontri nei diversi uffici del comune per affrontare le peculiarità dell’intervento ed iniziare l’iter burocratico per l’acquisizione di autorizzazioni necessari. Senza fare la pubblicità alla tecnologia, di cui l’impatto ambientale e paragonabile alla floricoltura, si programma la partenza dei lavori all’entrata in operatività a livello regionale del fondo FEAMPA della programmazione 2021-2027, quindi nel 2022, che si concluderanno in un anno con la prima fornitura dei gamberi e astici freschi.

L’impianto verrà costruito chiavi in mano con tutta la formazione necessaria per gli addetti alle operazioni di allevamento e approvvigionato con degli avannotti provenienti dal Centro nazionale di riproduzione dei crostacei di DINAQUA.

Contattaci

Volete aprire il vostro allevamento, ma avete bisogno dell’informazione sulla scala dell’investimento? Saremo lieti di rispondere alle vostre domande e di poter approfondire le vostre esigenze!

La squadra DINAQUA lavora in una modalità agile, quindi vi rispondiamo sempre entro 30 min da qualsiasi parte del mondo, ovviamente entro i limiti di orari lavorativi e di buon senso.

La protezione dei dati sensibili di clienti è la nostra priorità assoluta ed eventuale trattamento dei dati personali avverrà in conformità alle disposizioni del D.Lgs. 196/03 e del GDPR n. 2016/679. Per sapere di più si invita a leggere l’apposita sezione della Privacy Policy.

A presto!